Stiava - Lucca Calcio 3-0


Finisce in disfatta la trasferta di Stiava per il Lucca Calcio che cede per ben 3-0 ai padroni di casa che conquistano una vittoria meritata (non nelle proporzioni) e mantengono la vetta della classifica a punteggio pieno. Per il Lucca Calcio prima vera giornata no dopo le buone prestazioni fornite contro Monti e Atletico Terrarossa. 



Biancorossi che si presentano a Stiava con qualche defezione importante, fuori per problemi muscolari Guerra e la coppia d'attacco Benucci-Pedonesi. In campo vanno: Indragoli, Pardi, Conforti, Martinelli, Vietina, Silvestrini, Casini, Pellegrini, Lami, Fantozzi Marco e Fantozzi Matteo.



Nei primi il Lucca Calcio parte bene e spinge subito per trovare il vantaggio. Al 5° è Fantozzi Matteo che si libera al limite dall'area e lascia partire un bel sinistro che sfiora la traversa. Pochi minuti dopo è invece l'esterno Vietina a sfiorare l'eurogol con un gran destro al volo che centra la traversa. Lo Stiava con il passare dei minuti inizia a prendere le misure ai biancorossi e a prendere campo anche se tutti i pericoli arrivano esclusivamente dal sinistro del difensore centrale Gallio che impegna Indragoli con due calci piazzati. Il primo tempo è tutto qui e poco altro.



Come spesso succede nel calcio solo un episodio può sbloccare una partita così equilibrata e l'episodio arriva al 10° della ripresa: punizione del solito Gallio da oltre 30 metri, il pallone assume una traiettoria strana e forse aiutato anche dal vento si infila nel sette alla destra di Indragoli che rimane sorpreso. Il gol si fa sentire nelle gambe e nella testa del Lucca Calcio che accusa il colpo e perde anche Casini, già non al meglio a inizio gara, dentro al suo posto Francesconi. Ma adesso il Lucca Calcio è in grossa difficoltà e lo Stiava in contropiede sfiora due volte il raddoppio prima di trovarlo grazie ad un clamoroso buco difensivo. La partita sembra chiusa e solo un altro episodio potrebbe riaprirla, episodio che ci sarebbe al 35° quando Francesconi entra in area in percussione centrale e viene nettamente toccato da un avversario, il direttore di gara fischia ma tra l'incredulità generale invece di concedere il penalty ammonisce Francesconi per simulazione, che essendo già stato ammonito in precedenza finisce anzitempo negli spogliatoi. Adesso per lo Stiava è tutto fin troppo facile e nel finale arriva anche il gol del 3-0.